Socialize

Orchestra di Roma e del Lazio: debiti privati e denari pubblici

Print Friendly, PDF & Email

Avevamo già capito nell’inchiesta fatta nei mesi scorsi

che la Fondazione O. Ziino, a capo dell’Orchestra di Roma e del Lazio, aveva ereditato dal precedente soggetto giuridico (probabilmente l’Associazione Orchestra Regionale del Lazio poi trasformatosi in Fondazione) un debito considerevole. Alla luce di quanto emerso da un’analisi dei bilanci (dal 2002 al 2008) che le OO.SS. sono riuscite ad ottenere, attraverso una regolare richiesta alla Regione Lazio dove i bilanci erano depositati, la situazione appare assai più grave: 1,5 mln di euro nel 2002. Un'eredità pesantissima che viene finanziata attraverso le banche (nello specifico la Banca di Roma) verso cui la Fondazione al 31.12.2002 ha un debito di 2,1 mln di euro circa. Tenendo conto che la Fondazione ha ricevuto nell’anno 2002 1,7 mln di euro circa di finanziamenti per sovvenzioni, almeno il 13% sembrerebbe essere stato destinato al rimborso di questo debito.

Orchestra di Roma e del Lazio

D’altronde il sistema era stato ratificato. Prova ne è quanto scrive il Consigliere Delegato nella Relazione al Bilancio del 2002: “si propone di dare attuazione al piano di copertura delle perdite degli esercizi precedenti, a partire dall’anno 2004, mediante la costituzione di un fondo di ripianamento perdite con il 20% degli apporti finanziari della Regione Lazio e del Comune di Roma in conto esercizio”. Insomma sembrerebbe che l’unica modalità di risanamento sia quella di destinare un parte consistente dei finanziamenti pubblici (Comune di Roma e Regione Lazio) per mettere i conti a posto e, dunque, di destinare una parte dei soldi pubblici per attività diverse da quelle istituzionali.

Tra le attività della Fondazione l’acquisto di titoli ed obbligazioni – della Banca di Roma - per una media di 77 mila euro l’anno (dal 2002 al 2008). Tutte le ipotesi del possesso di tali titoli rimangono aperte, l’unica certezza è che nel bilancio 2008 si riportano proventi da acquisto titoli per € 1.441, pari ad un rendimento dell'1,87% anche se non si capisce su quanti anni. L’appuntamento è fissato domani 10 marzo alle ore 16.30 a Palazzo Marini, ne discuteranno con proposte di rilancio i professori d’orchestra, le OO.SS. e, probabilmente, esponenti politici.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 55
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, non, in, l, per, più
  • 52
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, si, è, l, i, non
  • 51
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, i, non, l
Pubblicato da nel 9 marzo 2010 alle ore: 10:10. Archiviato sotto Inchieste. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>