Socialize

Acrobats: omaggio in musica agli anni ’70 e ’80

Print Friendly, PDF & Email

Acrobats

Il gruppo Tracanna Ottolini Cecchetto Della Porta Fusco presenta Acrobats.
Così Hugo Von Hofmannsthal ne “Il libro degli amici” (1922): “la pittura trasforma lo spazio in tempo, la musica il tempo in spazio”. Questo è il caso: l’attrazione cromatica propone, del gruppo formato da Tracanna, Ottolini, Cecchetto, Della Porta e Fusco, una dimensione sonora ampia e rapida, ove lo spazio è declinato in stile non convenzionale ed il tempo in un groove libero ed intuitivo.
Incantatore e sperimentatore, Tracanna volve sfumature ed effetti a sorpresa, frasi dimensionate su timbriche aeree, ove i modelli”free” non paiono fermarsi di fronte agli influssi più contemporanei, in caso si arricchiscono di una pensosa riflessività acida e difforme, originale nella modernità del sentimento “blue” degli ultimi quattro decenni di storia jazzistica.

Il mingusiano “Mr.D.P.” dà luogo a pulsazioni ampliate nel funk coltraniano di “Dundun”, una direzione “mantra” che fugge nella scansione occasionale aspra e tormentata di “Pagan Deity”, nella spinta cinetica del “new bop” di “New Mind Lines” e nella dissipazione suggestiva di “Cartomante”, fluendo nell’apparizione tagliente di “Free Links”, acuta rivisitazione d’un clima ballad immaginifico e lisergico.
Anni Settanta e anni Ottanta vengono evocati con sapiente figurazione, e la distesa scioltezza del pathos è benefica musicalità per “acrobatismi” eburnei e di sottile raffinatezza.
Tracanna Ottolini Cecchetto Della Porta Fusco
Acrobats
Abeat 2012
1. Igor Sneezes
2. Mr. D.P. introduces Dundun
3. Dundun
4. Pagan Deity
5. New Mind Lines
6. Scie
7. Cartomante
8. Free Links.
TINO TRACANNA: sassofoni

MAURO OTTOLINI: trombone

PAOLINO DALLA PORTA: contrabbasso

ANTONIO FUSCO: batteria e percussioni

ROBERTO CECCHETTO: chitarra elettrica

Articoli che potrebbero interessarti

  • 59
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, non, in, l, per, più
  • 55
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, si, è, l, i, non
  • 54
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, i, non, l
Pubblicato da nel 21 novembre 2012 alle ore: 12:11. Archiviato sotto Musica. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>