Socialize

Andrea Perroni: “Imperfetto equilibrio”, tra satira e musica

Print Friendly, PDF & Email

Andrea Perroni

Monologhi, battute, imitazioni e tanta buona musica: questo è l'"Imperfetto equilibrio" di Andrea Perroni, in scena al Teatro Golden di Roma fino al 31 dicembre. Il giovane comico romano, accompagnato dall'effervescente Modesta Orchestra, composta da sette elementi, percorre in lungo e in largo vizi e virtù dell'Italia dei giorni nostri, in uno spettacolo (da lui scritto in coppia con Stefano Fabrizi, che cura anche la regia) capace di divertire e coinvolgere il pubblico.

Sul palco prende vita, con toni circensi, un panorama che abbraccia la politica (Berlusconi "mignottolo", Monti e Bersani), la crisi economica (le cartelle di Equitalia), la cronaca (il disastro della Costa Concordia), la vita dei quartieri periferici e quella di coppia, e infine le imitazioni dei cantanti più famosi, da Ramazzotti a Daniele, da Antonacci a Jovanotti, da Rossi a Paoli, in un alternarsi di toni e di colori che permette all'artista di mostrare il suo talento di comico e di ottimo imitatore.

Accanto al divertimento però, Andrea Perroni spinge il pubblico alla riflessioni: in fondo, in un'Italia in cui si lotta per non morire di rabbia, crisi e frustrazione, siamo o non siamo tutti degli equilibristi? E,a pensarci bene, l'"Imperfetto equilibrio" suggerito dall'artista è pratica comunemente adoperata da molti che, in un periodo buio come questo, in cui predominano crisi economica e incertezza di valori, cercano di vivere nel migliore dei modi: ecco perché, tra un sorriso e l'altro, è facile immedesimarsi nello spettacolo di Andrea Perroni, cercando di guardare al futuro che ci aspetta anche con un po' di sana leggerezza.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 57
    Non sembra fuor di senso della misura affermare che l’Indie Rock in Italia continua a produrre, da decenni, band di sicuro spessore, il cui interresse per la chitarra (Fender o Gibson) si è trasferito in una dimensione ben più ampia, più artisticamente matura, rapida evoluzione di un genere e di…
    Tags: in
  • 52
    Jacopo Bucciantini e Davide Lucioli formano un Duo davvero vulcanico. Pensieri in azione, scanditi da un’accurata attenzione alla ricerca e, soprattutto, da un sussulto emotivo che sembra fluire nel dilemma se della Musica contemporanea debbano essere esaltate le innovazioni o piuttosto ricercate le radici. Il dubbio è più che lecito:…
    Tags: in, dei, è
  • 52
    Un nome apprezzato nell’ambito del jazz contemporaneo quello del pianista Alessandro Lanzoni, interessante solista e compositore con idee adeguate per un progetto di qualità, la cui architettura appare costruita in modo personale e con logica, senza che questo riduca il potenziale emotivo delle esecuzioni e la compattezza cromatica di un…
    Tags: in, è
Pubblicato da nel 17 dicembre 2012 alle ore: 12:47. Archiviato sotto Recensioni,Spettacolo,Teatro. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>