Socialize

Ticketbis: una via sicura nel mercato dell’entertainment

Print Friendly, PDF & Email

In tempi di crisi, oggi molto spesso si tende a rinunciare a tutto ciò che è superfluo. Eppure, nonostante le difficoltà economiche, a quanto pare le passioni rivestono ancora grande importanza nella vita di ognuno di noi. Il biglietto per un concerto o per un evento sportivo è qualcosa a cui non si vuole rinunciare, soprattutto se gli acquisti possono essere fatti in tutta tranquillità e trasparenza. E' questo il principale motivo del successo di Ticketbis, giovane start-up nata nel 2009 e operante nel mercato dell'entertainment: con oltre 75mila biglietti venduti e la presenza in dieci paesi, Ticketbis rappresenta una piattaforma sicura per la compravendita di biglietti per eventi nazionali e internazionali. Con una fondamentale opportunità in più: la possibilità di rivendere il proprio biglietto direttamente sulla piattaforma qualora non si fosse più in grado di partecipare all’evento prescelto. Non solo quindi soddisfazione per il cliente, ma anche un supporto concreto al mercato dell'entertainment, per contrastare le flessioni nella vendita in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo.
Ne abbiamo parlato con Ander Michelena, fondatore con Jon Uriarte di Ticketbis.

Ander Michelena e Jon Uriarte, fondatori di Ticketbis

- Come è nata l'idea del vostro progetto?
Io e il mio socio Jon Uriarte, abbiamo fondato Ticketbis a fine 2009. Lavoravamo entrambi in investment banking, però abbiamo sempre avuto uno spirito imprenditoriale e tanta voglia di creare il nostro proprio business. Per questo motivo, durante gli ultimi anni a Londra, abbiamo analizzato il mercato per definire le opportunità esistenti e studiare esempi di compagnie di successo in vari settori. Giunti alla conclusione che era arrivato il momento di dare corpo alla nostra idea, ci siamo dimessi e siamo tornati a Bilbao per cominciare a lavorare al nostro nuovo progetto, Ticketbis.com, una piattaforma di compravendita di biglietti per tutti i tipi di spettacoli.

- E' stata immediato il feedback da parte del pubblico?
No, all’inizio abbiamo dovuto lavorare tanto per far in modo che il pubblico ci conoscesse e iniziasse ad utilizzare il nostro servizio. Il lavoro del primo anno in Italia è stato fondamentalmente orientato, quindi, a farci conoscere. Anche se, in breve tempo, gli utenti hanno imparato a fidarsi di noi. Le richieste e le offerte di biglietti sono, quasi da subito, cresciute in modo esponenziale.

- I vostri clienti si orientano maggiormente verso l'acquisto di eventi artistici o sportivi?
I nostri clienti comprano sopratutto sport e la richiesta si concentra in alcune squadre: Juve, Milan e Inter sono le preferite, in qualsiasi campionato: alla Serie A e alla Champions League. Ci sono altri eventi spot che possono avere un gran successo: quest’anno per esempio, abbiamo avuto anche una gran richiesta di biglietti per il campionato di Rugby Sei Nazioni a Roma. Ma se si parla di veri successi, il promo a venirci in mente è il tour di Vasco Rossi che in questi giorni ha catalizzato l’attenzione dei nostri utenti facendo crescere tantissimo l’attenzione sui nostri servizi.

- Siete presenti in dieci paesi: c'è una differenza nella risposta degli utenti italiani rispetto a quelli esteri?
Una delle principiali differenze che troviamo è che l’italiano compra sopratutto biglietti per eventi locali. Come abbiamo già detto, gli eventi più venduti sono quelli di calcio –Juventus, Inter, Milan-. Invece in altri paesi si comprano più eventi internazionali, come per esempio avviene in Russia e in Latinoamerica che amano in particolare le mete europee.

- La vostra attività può essere considerata anche una forma di contrasto al mercato illegale (bagarinaggio)?
Certo, Ticketbis nasce per garantire la trasparenza e la sicurezza di un mercato secondario che finora si sviluppava illegalmente a partire dalla strada. Noi ci incarichiamo di offrire tutte le garanzie possibili ai nostri utenti: ci assicuriamo innanzi tutto che i biglietti siano 100% originali, che all'acquirente arrivino in tempo e che il posto che riportano corrisponda a quello che l’utente ha acquistato. Rimborsiamo l'importo totale del biglietto in caso di cancellazione dell’evento e stabiliamo meccanismi di controllo di tutte le operazioni di acquisto e vendita. Senza contare che per la nostra attività, com’è giusto, paghiamo le tasse. Come a dire che le operazioni che mettiamo in campo sono riconosciute innanzi tutto dal Fisco italiano.

- Quali strategie state adottando per incrementare ulteriormente il vostro business?
In Italia stiamo lavorando molto per diversificare l’offerta di eventi e aumentare il numero di biglietti, per soddisfare la domanda dei nostri utenti. Abbiamo anche previsto nuove promozioni per incentivare le vendite di biglietti internazionali e per e far conoscere che sulla nostra piattaforma è possibile acquistare dei biglietti per qualsiasi evento in tutto il mondo. A livello generale, per la compagnia è prioritario il consolidamento nei mercati nei quali siamo presenti, per trasformarci in un vero punto di riferimento nel mondo del ticketing. Parallelamente, ci dedicheremo ai mercati conquistati di recente, come Russia o Germania. E poi, quest’anno vogliamo aprire nuovi mercati, soprattutto in quei paesi in cui l’ecommerce ha un grande potenziale di crescita.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 79
    E' stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge “L’Istruzione riparte”, per apportare alcune riforme nella scuola e nell'università. Molti gli interventi che potrebbero sensibilmente migliorare la situazione generale dell'istruzione, che da anni denuncia la necessità di misure organizzative urgenti, oltre alla cronica mancanza di fondi disponibili. Oltre agli…
    Tags: per, in
  • 77
    Il fai da te nel legno è ormai non solo diffuso ma una vera e propria arte. Legni da costruzione per piccoli manufatti, come quelli che si trovano in negozi come Leroy Merlin, tavole per realizzare l’arredamento per la casa, battiscopa, rivestimenti, parquet, utensili ed attrezzature di ogni tipo, ma…
    Tags: in, è, per, si
  • 74
    Il 12 febbraio in poche ore il web si è infiammato: Apple sta lavorando a un nuovo modello di auto elettrica. E, naturalmente, trattandosi di Apple, non poteva che trattarsi di una macchina completamente innovativa, non fino al punto di camminare sul tetto con le ruote per aria, ma quasi.…
    Tags: si, in, è, per
© 4ARTS - Tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione
Pubblicato da nel 6 febbraio 2013 alle ore: 11:01. Archiviato sotto Interviste. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

4 Risposte a Ticketbis: una via sicura nel mercato dell’entertainment

  1. Lia La Barbera Rispondi

    30 aprile 2013 a 1:57 pm

    Non credo proprio che ticket bis sia una via sicura ed affidabile. Ho acquistato un biglietto per una partita di calcio per mio papá e tre giorni prima della partita non è stato consegnato. Nell’arco di poche ore sono state cambiate le condizioni di consegna ed addirittura se lo deve andare a prendere lui in un punto di ritrovo. Preciso che il biglietto è costato euro 280,00 oltre euro 56,00 di ticket bis per un servizio di cui non ho usufruito. Una vergogna!!!!

  2. Carolina Rispondi

    11 maggio 2013 a 7:27 am

    Non possono dirmi che i biglietti sono stati annullati una settimana prima del concerto!!!!! E’ da novembre che hanno i miei soldi ,da gennaio chiamo continuamente e mi dicono che e’ tutto a posto e che i biglietti arriveranno a breve,invece alla fine ho ricevuto solo una bella T….fa!!!!!! Sono veramente inca. ..ta visto che ho tutto prenotato aereo,albergo,macchina…….. E poi la cosa piu’ importante come dirlo a mia figlia di 10 anni directioner sfegatata??????? Aiuto!!!!!!!!

  3. ticketbis Rispondi

    14 maggio 2013 a 3:11 pm

    Ticketbis é una piattaforma di compravendita biglietti, questo significa che funziona da tramite tra venditore privato ( ad esempio, un fan che a causa di un imprevisto non è piú in grado di assistere all’evento tanto aspettato) e l’acquirente. Ticketbis controlla e assicura la regolarità della loro compravendita. I prezzi dei biglietti sono stabiliti da privati venditori, proprietari ultimi dei biglietti. Ticketbis non possiede biglietti!

    Gentile Sig.ra La Barbera, i suoi biglietti sono stati consegnati all’hotel da lei indicatoci, nei tempi previsti da Ticketbis. Ci dispiace per averle comunicato tre tipi di ritiro biglietti differenti, questo è avvenuto perche abbiamo dovuto cercare un altro venditore per soddisfare la sua richiesta.

    Gentile Sig.ra Carolina, come da conversazione telefonica, abbiamo fatto tutto il possibile per sostituire i suoi biglietti con quelli di un altro venditore e ci siamo riusciti. Ora le auguriamo un buon divertimento al concerto degli One Direction!

  4. Arianna Carena Rispondi

    16 luglio 2013 a 8:43 am

    Sto cercando di contattare tiketbis da giorni per due biglietti acquistati più di 6 mesi fa per il concerto dei Depeche Mode a Milano per il prossimo giovedì 18. Ad oggi non ho ricevuto nessun biglietto ne alcuna risposta alle mie mail. ovviamente al numero telefonico nessuno risponde. da quello che vedo ad oggi non mi pare che il sito si affidabile anzi! se non mi risolvono il problema cercherò di capire in che modo possano essere denunciati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>