Socialize

Cercasi Sovrintendente: on line il bando per il teatro alla Scala

Print Friendly, PDF & Email

Teatro alla Scala

Lo aveva annunciato un paio di settimane fa il sindaco di Milano Giuliano Pisapia: ora il bando per la ricerca del nuovo sovrintendente - il candidato dovrà sostituire il "vecchio" sovrintendente Stéphane Lissner - è on line sul sito ufficiale del teatro alla Scala. La scadenza per partecipare alle selezioni è il prossimo 11 maggio, quindi i tempi appaiono ridotti all'osso. Tutti gli interessati "dovranno essere dotati di specifica e comprovata esperienza nel settore dell’organizzazione musicale e della gestione di enti consimili". I curricula pervenuti dovranno indicare, sulla busta chiusa e sigillata, anche senza l’indicazione del mittente, la dicitura “Manifestazione d’interesse Teatro alla Scala”.
Tra le specifiche del bando si legge però anche che il Consiglio di Amministrazione della Fondazione del teatro la Scala "non è vincolato alla scelta del Sovrintendente tra coloro che avranno presentato il proprio curriculum sulla base del presente avviso, essendo il medesimo Consiglio libero di interpellare qualsiasi altro soggetto in possesso dei requisiti indicati".

Clicca qui per il bando

Articoli che potrebbero interessarti

  • 49
    E' in scena al Teatro i di Milano dal 18 novembre “C’è un diritto dell’uomo alla codardia”. Con la regia di Renzo Martinelli e la supervisione di Francesca Garolla, lo spettacolo nasce dalla collaborazione con la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi ed è il primo atto del progetto “To…
    Tags: i, in, è, nel, l, teatro, dell, milano, tutti, culturali
  • 40
    Protagonista della commedia, scritta da Gianluca Tocci, è Cesare (Massimo Bonetti), palazzinaro romano che con grande emozione si prepara ad un evento molto importante: il matrimonio di Giuseppe (Gianluca Tocci), il suo unico figlio. La sposa, Camilla (Angela di Sante), è la figlia di uno dei costruttori romani più in…
    Tags: è, in, non, per, si, milano, nel, teatro, spettacolo, dei
  • 39
    Quando a scrivere è uno dei più grandi drammaturghi del '900, il tempo sembra non passare. Accade con Pirandello, che in questi giorni rivive ai Giardini della Filarmonica Romana con Il piacere dell’Onestà prodotto da Alt Academy, per la regia di Sebastiano Nardone, nell'ambito de I solisti del teatro. Trappole,…
    Tags: per, i, dell, è, non, in, interesse, scelta, culturali, gli
Pubblicato da nel 29 aprile 2013 alle ore: 9:18. Archiviato sotto Economia. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>