Socialize

Il Consiglio dei Ministri approva il decreto cultura

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio dei Ministri approva il decreto cultura

Tutto pronto per rilanciare le bellezze artistiche e culturali del nostro Paese: il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato oggi l'agognato decreto cultura. Molti gli interventi previsti nel provvedimento: innanzitutto un'opportunità di lavoro per giovani under 35, che saranno impiegati, afferma il Premier Letta, "per un periodo determinato di tempo sullo sviluppo della digitalizzazione e della catalogazione del patrimonio culturale del Paese".
Molto atteso anche l'articolo del decreto relativo all'annosa questione del rilancio di Pompei: il sito ("Progetto Pompei") avrà una Soprintendenza speciale insieme con Ercolano e Stabia e un direttore generale con ampi poteri (sarà questa figura il responsabile del rispetto degli impegni in merito ai bandi europei).

Previsti 8 milioni per gli Uffizi, e contributi anche per il Museo dell'ebraismo e della Shoah. Sono stati ascoltati anche gli operatori del settore cinematografico: il decreto infatti ha rifinanziato il tax credit per la produzione di film, con una cifra garantita di 90 milioni di euro fino al 2015. Anche nella musica ci sarà una misura analoga al tax credit per il cinema, con un ammontare di fondi per 5 milioni di euro. Le fondazioni lirico sinfoniche avranno a disposizione 75 milioni di euro, gestiti da un commissario straordinario, per ripianare i tanti debiti accumulati negli anni: per poter accedere al fondo, ogni fondazione avrà 3 mesi di tempo per presentare un piano industriale di risanamento, con la riduzione del personale tecnico-amministrativo. Modifiche anche al Fus, che non garantirà più i fondi per lo spettacolo in base ai diritti acquisiti negli anni, ma in relazione alle attività effettivamente svolte. Inoltre, il provvedimento include misure sulla trasparenza, sulle donazioni dei privati e su bandi per valorizzare i giovani artisti.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 83
    E' stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge “L’Istruzione riparte”, per apportare alcune riforme nella scuola e nell'università. Molti gli interventi che potrebbero sensibilmente migliorare la situazione generale dell'istruzione, che da anni denuncia la necessità di misure organizzative urgenti, oltre alla cronica mancanza di fondi disponibili. Oltre agli…
    Tags: per, in
  • 63
    La Compagnia San Paolo e il suo contributo all'arte “Il 2009, che sta volgendo al termine, è trascorso sotto il segno di una crisi che forse ha raggiunto il suo picco. Del resto crisi e crinale hanno la medesima etimologia: separare. Ma la separazione tra crisi e ripresa non sarà…
    Tags: per, in, euro
  • 59
    (di M.A.) Guardare la realtà con gli occhi dei bambini. A due anni dalla nascita, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza presieduta da Vincenzo Spadafora continua a portare avanti con impegno le proprie attività per aiutare i più giovani. Il 28 agosto scorso Spadafora ha lanciato la campagna “I have…
    Tags: i, per, in, dei
Pubblicato da nel 2 agosto 2013 alle ore: 15:48. Archiviato sotto Politiche Culturali. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>