Socialize

Il talento elegante di Marco Guidolotti

Print Friendly, PDF & Email
Marco Guidolotti

Marco Guidolott

Ci voleva un eccellente sassofonista come Marco Guidolotti, accompagnato da bravissimi musicisti come Lento, Loddo e Campanella, per far rivivere il celebre quartetto del grande sax baritono Gerry Mulligan che comprendeva, tra gli altri, il talento inimitabile di Chet Baker.
Quel quartetto, non convenzionale dal punto di vista sonoro, vista l’assenza della base armonica del pianoforte, consacrò Mulligan come uno dei grandi interpreti del Cool Jazz, il nuovo genere che Mulligan aveva già conosciuto e praticato  a New York nel gruppo di Miles Davis e di cui diventò poi una specie guru in Californa, a Los Angeles, dove aveva deciso di “esportare” la sua musica in un contesto sociale e culturale di estrazione borghese, favorevole ad accogliere un Sound più addomesticato.
Queste poche note di cronaca sono doverose per capire e collocare il lavoro di Guidolotti che, sia nei brani firmati da Mulligan (Reunion, Four for three, Night lights) che nelle sue composizioni (G & C, Orazio; Say yes, Say no; Nothing like this), ripercorre quella stagione lì, quel momento decisivo di conversione del bep bop  verso una musica che sicuramente lo ricordava ma che era più rilassata, più calma, festosa anche quando rilasciava malinconia e struggimento, in ogni caso meno furiosa, frenetica e disperata di quella incarnata da Charlie Parker e dai parkeriani.
Omaggio al cool, dunque, a due icone indimenticabili delle Blue Notes come Mulligan e Baker e, non ultimo, a un bel jazz dal gusto californiano che si sviluppò con successo in Italia  a partire dai primi anni Cinquanta. Sia Baker che Mulligan non furono estranei alla nascita di questa West Coast italiana. Il primo passò molto tempo nel nostro paese e il secondo vi si stabilì, dopo aver sposato un’italiana. Viveva a Milano, era in ottimi rapporti con i musicisti locali, dette vari concerti e partecipò a numerosissime jam session estemporanee. Era inevitabile che il suo stile compositivo e sonoro lasciasse un’impronta inconfondibile anche da noi. Quell’impronta che l’ottimo ‘S Wonderful di Guidolotti (il titolo viene da uno standard di Gershwin) riprende e rilancia con stile ed eleganza.
Marco Guidolotti Quartet
‘S Wonderful
Tosky Records 2014

1.Reunion; 2.‘S Wonderful; 3.G & C; 4. Four for three; 5.Orazio; 6.Tea for two; 7.Night lights; 8.Say yes, Say no; 9.Nothing like this; 10.Bernie’s Tune.

M.Guidolotti, sax baritono; F.Lento, tromba; M.Loddo, contrabbasso; G.Campanella, batteria.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 48
    Il Natale per me è Assisi. Ogni anno torno qui, da Chiara e Francesco, per camminare sugli stessi ciottoli su cui hanno poggiato i loro piedi scalzi. Ho bisogno di sentire l’aria di santità di quel Francesco che indossava un saio ruvido per farsi scorticare la pelle nuda e calzava…
    Tags: non, per, si, in, l, i, ci, come, più, gli
  • 47
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, per, in, i, sua, non, l, suo
  • 45
    Intervista a Francesco Cataldo, in occasione del suo album Spaces (leggi la recensione) Qual è il significato del titolo che hai scelto per il tuo album? L’ idea di “Spaces”, in questo caso “spazi sonori”, mi ha sempre affascinato sin da quando ho cominciato a comporre. “Spazi” significa dare, donare…
    Tags: in, per, musica, si, l, ed, i, come, delle
Pubblicato da nel 17 febbraio 2015 alle ore: 19:43. Archiviato sotto Musica. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>