Socialize

Bibi, quella bambina fuggita dall’inferno del Ruanda

Print Friendly, PDF & Email



Acqua fredda dal cuore, ecco cosa sentivo quando mi parlavano della mamma e io non me l’aspettavo”. Il virgolettato è una citazione dal libro “Dall’Inferno si ritorna”, ma è anche l’incipit che accompagnerà per tutta la vita questa giovane donna africana – Bibi, allora bambina di cinque anni – fuggita dall’inferno inenarrabile del Ruanda. Un racconto toccante su uno dei peggiori massacri dei nostri tempi. “Dall’Inferno si ritorna” di Christiana Ruggeri, Giunti editore, parte dal 7 aprile 1994, quando in Ruanda ha inizio uno dei massacri più atroci della storia: il genocidio perpetrato dagli hutu contro i tutsi e gli hutu moderati. L'ultimo genocidio del XX secolo. In 101 giorni vengono assassinate un milione di persone; un omicidio ogni dieci secondi, le violenze sono inenarrabili. A raccontarlo attraverso gli occhi di una bambina di cinque anni è Christiana Ruggeri, giornalista della redazione esteri del Tg2. Pochi giorni dopo, il 13 aprile 1994, un gruppo armato hutu entra in casa di Bibi, a Kigali. Quando molte ore dopo Bibi si sveglia, non ricorda cosa è successo: ha solo il desiderio di bere succo d'ananas e avverte un odore pungente nella stanza. Ha il braccio destro dilaniato, l'addome perforato dai proiettili, lesioni alla nuca e a un orecchio causate dai calci. Nella stanza i cadaveri della mamma, del fratellino, della zia e dei cuginetti. Bibi è sopravvissuta. Oggi vive a Roma ed è una giovane studentessa di medicina. Questa è la storia del suo viaggio infernale fino allo Zaire, insieme a un milione e duecentomila profughi in fuga da morte e desolazione. E del ritorno al suo paese, tra inaspettati gesti di coraggio e sorprendenti atti di solidarietà, con l'inatteso lieto fine di un sogno realizzato in Italia. La metà del ricavato ottenuto dalla vendita del libro verrà devoluto dall’autrice a Progetto Rwanda Onlus per la costruzione di una mensa nella scuola materna, all’interno della Casa della Pace e della Riconciliazione di Kigali.

Christiana Ruggeri
Dall’inferno si ritorna
pp. 240 - euro 14,90
Dimensione: 15x21.5cm
EAN 9788809805798

Articoli che potrebbero interessarti

  • 73
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, i, non, l, suo
  • 69
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, non, in, l, per
  • 69
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, si, è, l, i, non
Pubblicato da nel 26 marzo 2015 alle ore: 21:31. Archiviato sotto Libri. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>