Socialize

Il mistero della corazzata russa presentato a Centola

Print Friendly, PDF & Email
Il mistero della corazzata russa presentato a Centola

Il mistero della corazzata russa presentato a Centola

La bella sala del Museo Comunale delle Testimonianze e della Memoria di Centola, in provincia di Salerno, non poteva essere luogo migliore da scegliere per presentare il libro inchiesta di Luca Ribustini "Il mistero della corazzata russa. Fuoco fango e sangue" (Luigi Pellegrini editore, Cosenza 2014) dedicato alla storia dell'affondamento della corazzata russa Novorossiysk. Una vicenda controversa quella della grande nave da battaglia che un tempo fu italiana, con il nome Giulio Cesare, e venne poi ceduta all'Unione Sovietica come riparazione danni di guerra secondo quanto previsto dal Trattato di Pace. Ribustini ricostruisce con dovizia di particolari la vicenda, corredando l'inchiesta con numerosi documenti tratti da archivi militari, civili e dei servizi segreti oltre a raccogliere le testimonianze dei protagonisti di quella che fu la più grande tragedia della flotta sovietica. Particolarmente toccante la testimonianza di Viktor Saltykov, reduce del Novorossiysk che, intervistato dall'autore, ripercorre i momenti drammatici che seguirono l'esplosione ed esorta l'altro testimone chiave del libro, l'ex Xª MAS Ugo D'Esposito, a continuare a raccontare la verità. Infatti è proprio dalla testimonianza rivelazione di Ugo D'Esposito che ha inizio l'inchiesta di Ribustini. Il vecchio incursore del gruppo Gamma della Xª MAS, rivela senza esitazione che quell'affondamento avvenuto nella notte tra il 28 e il 29 ottobre 1955, fu un'operazione condotta da ex incursori della Xª MAS, che si avvalsero di coperture di apparati civili e militari delle istituzioni italiane e con ogni probabilità anche della CIA. La tragedia, ancora oggi ricordata ogni anno nella città di Sebastopoli, provocò oltre 600 morti. Il professor Ezio Martuscielli, presidente dell'Associazione Progetto Centola che ha promosso e organizzato la presentazione, ha fatto gli onori di casa. Tra gli ospiti il presidente dell'Istituto Studi Storici Economici e Sociali dr. Uccio de Santis che ha raccontato la storia di questa grande nave da battaglia, raccolta in una recente pubblicazione - edita dall'Istituto stesso - e firmata insieme all'ing. Paolino Vitolo, moderatore dell'incontro. Tra gli ospiti anche il comandante Capitano di Corvetta (Stato Maggiore) Sergio de Rosa che ha ripercorso la storia degli incursori della Marina Italiana dalla Xª MAS fino ai nostri moderni reparti del COMSUBIN. Dopo i saluti del sindaco di Centola, Carmelo Stanziola, è intervenuto l'ing. Alessandro D'Esposito, che ha voluto ricordare il padre Ugo di cui proprio il 19 giugno, giorno della presentazione, ricorreva un anno dalla morte. Il prossimo appuntamento per la presentazione del libro è previsto il 6 agosto nella cittadina di Pisciotta in provincia di Salerno.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 52
    L'imperatrice Caterina II volle fondare Sebastopoli - la città ucraina balzata agli onori della cronaca internazionale nelle ultime settimane - sulla costa sud-occidentale della penisola della Crimea nell'anno 1783. In questo luogo sorgeva la cittadina greca di Khersones, ancora oggi sito di grande interesse per gli archeologi di tutto il mondo.…
    Tags: in, sebastopoli, per, flotta, è, non, gli, i, città, russa
  • 50
    Occuparsi di un fatto così tragico dopo oltre cinquant’anni significa avere la consapevolezza che la ricerca della verità dei fatti si scontra inevitabilmente con la morte di molti dei protagonisti di quella vicenda, con la reticenza o il silenzio di quelli ancora in vita, con gli insabbiamenti di Stato avvenuti…
    Tags: in, per, mas, non, si, gli, ex, i, è, cia
  • 47
    Il Natale per me è Assisi. Ogni anno torno qui, da Chiara e Francesco, per camminare sugli stessi ciottoli su cui hanno poggiato i loro piedi scalzi. Ho bisogno di sentire l’aria di santità di quel Francesco che indossava un saio ruvido per farsi scorticare la pelle nuda e calzava…
    Tags: è, non, per, si, in, i, come, più, gli
Pubblicato da nel 23 giugno 2015 alle ore: 7:48. Archiviato sotto Libri. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>