Socialize

Sanzioni, Perelygin invita Forza Italia al confronto

Print Friendly, PDF & Email
Sanzioni, Perelygin invita Forza Italia al confronto

Sanzioni, Perelygin invita Forza Italia al confronto

La proposta di Forza Italia di revocare le sanzioni a Mosca considerate "dannose per l’economia del nostro Paese" non poteva passare inosservata e la replica dell’Ambasciatore ucraino in Italia Yevgen Perelygin con una lettera a Brunetta non si è fatta attendere. Nel corso di questa intervista, Perelygin torna sull’argomento sostenendo di “non voler solo criticare la scelta di Berlusconi”, ma invita Forza Italia “ad un confronto libero e aperto per discutere le sanzioni e gli effetti che hanno sul business con la Russia”, “dobbiamo proporre agli imprenditori”, prosegue Perelygin, “nuove opportunità e non solo dire che le sanzioni contro la Russia sono la nostra tragedia come ha detto (25 giugno – ndr) un deputato in Parlamento”. Perelygin sostiene che “l’ annessione della Crimea è il chiaro segnale della futura avanzata dei russi verso l’Europa. Un nuovo ordine mondiale a misura di Putin al quale bisogna rispondere con fermezza e in modo unitario”. L’ingresso in Europa “è un processo di integrazione graduale che al momento non ha calendarizzazioni”, quando chiedo all’Ambasciatore perché, nel mio viaggio nel Donbas controllato dai soldati dell’esercito ucraino, ho avuto la sensazione netta che i cittadini si sentano molto lontani dall’Europa e un po’ abbandonati dal governo centrale di Kiev, risponde ammettendo che “il sentimento europeo non è così forte nell’est come nella parte centrale e occidentale dell'Ucraina. Nell'est la propaganda russa è stata sempre molto intensa e i governi che abbiamo avuto non hanno mai investito a sufficienza in campagne di comunicazione per informare tutti i cittadini, anche quelli dell'est, di cosa significhi la scelta europea”. In Ucraina molta strada è ancora da compiere nel campo delle riforme costituzionali, della lotta alla corruzione, dello sviluppo del sistema paese e dell’assorbimento di frange estremiste che dichiarano apertamente che gli accordi di Minsk2 "non hanno valore giuridico" e in caso di cessazione delle attività militari e di ritiro delle armi i paramilitari di Pravy Sektor si "riservano il diritto di continuare la guerra". Perelygin rassicura, “il movimento di Pravy Sektor, seppure faccia molto rumore e abbia tutto il diritto di essere ascoltato, rappresenta non più del 2%”. Sul versante economico in questi ultimi anni i giganti nel settore delle biotecnologie agrarie, tra cui la Monsanto produttore OGM, si sono insediati in Ucraina, granaio d’Europa. Le terre coltivabili possono essere affittate a queste multinazionali ma ora il parlamento ucraino sta predisponendo i “registri delle terre agricole” senza i quali le stesse non possono essere vendute. l’Ucraina sta preparando la strada che potrebbe portare, maggioranza parlamentare permettendo, alla vendita dei propri immensi terreni coltivabili. Se la terra è la grande risorsa del paese che si salva dai problemi legati al conflitto, è lo shale gas che paga il prezzo più alto, “la guerra sta creando problemi nelle attività estrattive" sostiene Perelygin. Uno degli immensi giacimenti presenti nel paese si trova proprio nel Donbas. Il diritto di sfruttamento di queste risorse ce l’hanno Shell e l’ucraina Burisma, società fondata dall’oligarca Kolomojskyi che ha nominato nel consiglio d’amministrazione Hunter Biden, figlio del vicepresidente USA, e Devon Archer, amministratore dei beni personali della moglie di John Kerry, segretario di stato USA. Nel Donbas serve la pace e qualcuno che ne gestisca le risorse. Chi sarà è ancora tutto da vedere.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 76
    CAP. III Due donne infelici Gregorinne è sveglia dall’alba. Quante volte ha provato a girarsi per cambiare posizione, ma solo dopo vari tentativi andati a vuoto ci è poi riuscita. Fa leva solo sulle sue braccia pur sapendo che neanche queste le danno tanta garanzia di forza, ma rappresentano le…
    Tags: per, si, non, è, in, i, l, nel
  • 74
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, si, è, l, i, non
  • 73
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, i, non, l
Pubblicato da nel 10 luglio 2015 alle ore: 17:11. Archiviato sotto Politiche Culturali. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>