Socialize

Kensington Garden in scena a Roma al teatro dell’Orologio

Print Friendly, PDF & Email
Kensington Garden in scena a Roma al teatro dell'Orologio

Kensington Garden in scena a Roma al teatro dell'Orologio

"Se pensate che Peter sia l'unico bambino ad aver avuto voglia di scappare, vuol dire che avete completamente dimenticato i primi giorni della vostra infanzia". Tutti ci ricordiamo di Peter Pan perchè tutti siamo stati bambini. Ci ricordiamo di Capitan Uncino, di Wendy e dell'Isola che non c'è, ma non sappiamo perchè e come Peter Pan sia finito lì. Cosa gli è successo prima di arrivare fin laggiù e perchè un giorno smise di essere un bambino come tutti gli altri e cominciò a volare. Tratto dal romanzo di J. M. Barrie “Peter Pan nei giardini di Kensinton” questa messa in scena racconta con toni favolosi e cupi le vicende di questo tragico bambino che non può crescere mai. Gli attori si muovono come pupi che giocano nella loro cameretta come se fosse tutto, il mondo e il teatro, una grande macchina per il gioco in cui tutto è finto e allo stesso tempo vero, tutti sono grandi ma sono anche bambini. “Kensington Gardens” sarà parte del programma di “ContaminAzioni”, il festival autogestito dagli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Giunto all’ottava edizione, nasce nel 2007 da un’iniziativa di Giancarlo Nanni, allora Direttore del Teatro Vascello di Roma, con l’intento di offrire uno spazio per liberi esperimenti teatrali agli studenti dell’Accademia “Silvio d’Amico”. Nelle successive edizioni il festival è stato aperto al contributo degli studenti delle altre Istituzioni della capitale appartenenti all’AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale) nello spirito di realizzare una contaminazione tra le differenti competenze artistiche in formazione. Il festival è stato ideato con l’intento di creare all’interno dell’Accademia uno spazio dove ogni allievo possa realizzare una autonoma sperimentazione artistica, verificare gli insegnamenti appresi durante il percorso accademico, collaborare e confrontarsi con i propri compagni e le problematiche non solo artistiche, ma anche amministrative e burocratiche che riguardano la messa in scena di uno spettacolo.

VIII Edizione,
12 Spettacoli che coinvolgono
35 allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”
del Corso di Recitazione, Regia, e del Master di Drammaturgia
oltre a circa 20 studenti dell’Accademia di Belle Arti

KENSINTON GARDENS

Regia e adattamento di Francesco Iaia
con
Federico Benvenuto
Lavinia Carpentieri
Edoardo Coen
Francesco Iaia
Edoardo Coen
Flavia Mancinelli

23 settembre h 19.30
27 settembre h 19.00

Teatro dell'Orologio - via dei Filippini 17, Roma

Articoli che potrebbero interessarti

  • 56
    Il Natale per me è Assisi. Ogni anno torno qui, da Chiara e Francesco, per camminare sugli stessi ciottoli su cui hanno poggiato i loro piedi scalzi. Ho bisogno di sentire l’aria di santità di quel Francesco che indossava un saio ruvido per farsi scorticare la pelle nuda e calzava…
    Tags: è, non, per, si, in, l, i, ci, come, tutto
  • 52
    CAP. XVI  Ferragosto a Cancale E’ ferragosto e io ho bisogno di una pausa, almeno un giorno senza il caso Pinard. Io e mia figlia ce ne andiamo a Cancale per mangiare le famose plates, le ostriche piatte. Per loro siamo pronte a subire la bolgia di questa serata di…
    Tags: è, si, non, l, per, in, ci, tutto, i, come
  • 51
    CAP. XVIII L’epilogo E’ una hall stile restaurazione. Accanto all’ingresso della sala da pranzo, una lavagnetta con su scritto a gessetto il menù del giorno : insalata di langoustine con pane di segale e burro salato, tartara di pesce, vino muscadet e tarte tatin per dessert. L’ispettore quest’oggi troverà consolazione…
    Tags: si, è, non, per, in, l, come, se
Pubblicato da nel 21 settembre 2015 alle ore: 7:31. Archiviato sotto Politiche Culturali,Spettacolo. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>