Socialize

Torna Sofia saluta Roma

Print Friendly, PDF & Email
Sofia saluta Roma 2015

Sofia saluta Roma 2015

Rinnovato anche per il 2015, e giunto ormai alla sua ottava edizione, l’appuntamento con Sofia saluta Roma, l’evento nato per far conoscere al pubblico italiano le eccellenze della cultura bulgara. La conferma di un rapporto, poco noto ai più, ma molto forte, fra Italia e Bulgaria elaborato dalla comune passione per la lirica e che oggi si concretizza in numerose collaborazioni per il cinema e la fiction.

Appuntamento quindi il 28 settembre presso il Teatro Belli di Roma (ore 20.00, ingresso gratuito), dove il gruppo di artisti del Theatre off The Channel proporranno al pubblico romano Rhythm and blues, un spettacolo musicale che sottolinea aspetti della vita attraverso il ballo e la musica, reduce da un notevole successo di critica e di pubblico non solo in Bulgaria, ma anche in Francia e in Inghilterra.
Il Teatro "Off the Channel" è stata fondato nel gennaio 1990 da un gruppo di attori selezionati tra gli artisti più popolari e acclamati della Bulgaria, e dal regista teatrale più giovane al momento, Borislav Chakrinov. Attualmente, il teatro è finanziato dal Comune di Sofia e vanta la collaborazione di 18 artisti: 5 attrici e 13 attori, oltre naturalmente a tutto lo staff tecnico e di supporto.
L’appuntamento è patroncinato dal Comune di Sofia, dall’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, dall’Ambasciata di Bulgaria presso la Santa Sede e SMOM e dal Ministero della Cultura della Repubblica Bulgaria.
Il progetto fa parte delle iniziative culturali promosse dal protocollo d’ intesa fra il Comune di Roma e il Comune di Sofia, in materia di scambi culturali e prevede, tra le altre cose, lo sviluppo di una collaborazione tra il Comune di Roma e quello di Sofia con l’intento di promuovere il turismo, la cultura e l’arte e l’intensificarsi dell’interrelazione strategica tra le due città, attivando le rispettive istituzioni e organizzazioni non governative.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 61
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, non, in, l, per, più
  • 55
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, sua, non, l
  • 54
    Il Natale per me è Assisi. Ogni anno torno qui, da Chiara e Francesco, per camminare sugli stessi ciottoli su cui hanno poggiato i loro piedi scalzi. Ho bisogno di sentire l’aria di santità di quel Francesco che indossava un saio ruvido per farsi scorticare la pelle nuda e calzava…
    Tags: è, non, per, si, in, l, più, tutto, gli
Pubblicato da nel 24 settembre 2015 alle ore: 8:54. Archiviato sotto Arte & Cultura,Spettacolo. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>