Socialize

La traiettoria degli aquiloni, Forzano racconta Diefenbach

Print Friendly, PDF & Email
La traiettoria degli aquiloni - Duccio Forzano

La traiettoria degli aquiloni - Duccio Forzano

E' l'isola di Capri lo scenario che fa da sfondo a La traiettoria degli aquiloni, il primo cortometraggio di Duccio Forzano, regista di “Che tempo che fa” e del prossimo ”Rischiatutto”, oltre che di quattro edizioni del Festival di Sanremo e di webserie. Al centro del film la vita di Karl Wilhelm Diefenbach, un pittore tedesco teosofista del XIX secolo, trasferitosi a Capri alla ricerca della Sonnenland (Terra del Sole). Karl costruisce aquiloni, un oggetto in grado di volare verso il sole, con il pensiero perennemente rivolto ai suoi figli che nella storia vera furono allontanati dal pittore durante un travagliato periodo della sua vita in cui inseguiva ossessivamente i suoi ideali naturisti alla ricerca del sole. Girato in varie zone dell'isola, tra la Certosa e l’antica Villa Jovis, il cortometraggio è interpretato da Gjergji Lala (nel ruolo di Diefenbach), Filippo Gattuso (Helios) e Chiara Calabrese (Stella). “A Capri – ha detto Forzano – c’è un’attraente armonia, una narrazione naturale della bellezza. Questo mi ha spinto a metterlo in rete e condividerlo”.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 50
    CAP . II   I quartieri parigini e il Louvre E’ da un  po’ che la finestra della mia camera ci prova a farmi svegliare. Mi sta sbattendo in faccia una luce intensa così da infastidirmi e farmi lasciare il letto, ma io faccio finta di niente e ficco la…
    Tags: in, mi, è, l, i, dal
  • 46
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: in, mi, è, l, i
  • 43
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, in, l
Pubblicato da nel 19 ottobre 2015 alle ore: 18:38. Archiviato sotto Cinema. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>