Socialize

L’arte del legno e il bricolage

Print Friendly, PDF & Email
L'arte del legno e il bricolage

L'arte del legno e il bricolage

Il fai da te nel legno è ormai non solo diffuso ma una vera e propria arte. Legni da costruzione per piccoli manufatti, come quelli che si trovano in negozi come Leroy Merlin, tavole per realizzare l’arredamento per la casa, battiscopa, rivestimenti, parquet, utensili ed attrezzature di ogni tipo, ma anche corsi e consigli per realizzare le proprie idee. Ma c'è molto di più da raccontare a proposito della falegnameria edilizia ed il suo sviluppo nel nostro Paese. Avete mai sentito parlare delle case modulari? Un’alternativa molto interessante agli edifici in laterocemento tradizionale, dal design accattivante e moderno, incredibilmente innovativa rispetto alle classiche abitazioni prefabbricate in legno di una volta. Storicamente quello della casa componibile è un modello costruttivo sviluppatosi nei paesi del centro-nord Europa che negli ultimi anni si sta notevolmente diffondendo anche nell’area del Mediterraneo. Se fino ad ora alla casa in legno si associava l'immagine di baita di montagna, oggi le moderne tecnologie hanno sviluppato nuovi linguaggi architettonici che anche esteticamente sono più compatibili con un gusto contemporaneo: il risultato è quello di un’abitazione esteticamente piacevole, confortevole e funzionale.  Non più case di serie B provvisorie e di scarsa qualità, ma un’alternativa ideale alle case tradizionali in termine di costi e consumi. La differenza sostanziale di queste case è che sono rivestite a cappotto ed intonacate, non come gli edifici in legno Statunitensi che espongono a vista il legno e non fanno uso di alcun isolamento termoacustico all’interno delle pareti. Questa caratteristica contribuisce innanzi tutto ad un netto miglioramento dell'isolamento termico, con un conseguente rendimento energetico elevato.  Altrettanto valide sono le performances acustiche, quelle della resistenza al fuoco (nonostante erroneamente si pensi il contrario), nonché le ottime prestazioni antisismiche, grazie alla leggerezza dei materiali e la loro elasticità. Dal punto di vista strettamente costruttivo, due sono le principali tipologie attualmente in uso: le pareti a telaio (balloon frame) o quelle massicce (x-lam) in pannelli continui. Il primo è il sistema più diffuso ed è caratterizzato da un telaio composto da travi e pilastri, analogo a quello in ferro o calcestruzzo, mentre nel secondo le pareti stesse hanno funzione portante. Entrambi i sistemi consentono una prefabbricazione di tutte le componenti dell’abitazione, dalle pareti ai solai ed agli elementi di copertura. Certo, l'utilizzo di pannelli modulari può rappresentare un limite nelle possibilità compositive ed estetiche, ma in realtà ha dalla sua il pregio di permettere ad un edificio di crescere nel tempo, modificarsi o ampliarsi a seconda delle esigenze abitative. I moduli prefabbricati possono essere combinati anche in tempi successivi ed è possibile smontarli e rimontarli in altri luoghi. La prefabbricazione di praticamente tutti gli elementi garantisce un'esecuzione rapidissima in cantiere, con tempi di consegna incredibilmente brevi. Mentre infatti l’edilizia tradizionale può avere bisogno di molto tempo per costruire un’abitazione, in una sola settimana è possibile terminare al rustico la costruzione di una casa prefabbricata di medie dimensioni, comprensiva di tetto. Come è facile immaginare, ciò va a vantaggio dei costi di acquisto e di realizzazione: nelle costruzioni tradizionali può accadere che in corso d'opera vengano a crearsi situazioni in cui le spese finiscono per superano di gran lunga i preventivi iniziali; scegliere un prefabbricato ha invece costi fissi, che possono variare tra i 250 ai 500 €/mq. Se vi si aggiungono montaggio, trasporto, fondazione, infissi ed impianti si raggiunge una cifra intorno ai 1200 €/mq, che comunque rappresenta un prezzo altamente competitivo rispetto ai manufatti tradizionali. Il basso consumo energetico va a braccetto con l’ambiente: in primo luogo nell'uso del legno, materiale naturale e rinnovabile, che proviene da foreste controllate e selezionate in cui per ogni albero tagliato se ne pianta uno nuovo; in termini di calore e comfort termico, nella realizzazione di ambienti salutari per il benessere di chi li vive.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 78
    E' stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge “L’Istruzione riparte”, per apportare alcune riforme nella scuola e nell'università. Molti gli interventi che potrebbero sensibilmente migliorare la situazione generale dell'istruzione, che da anni denuncia la necessità di misure organizzative urgenti, oltre alla cronica mancanza di fondi disponibili. Oltre agli…
    Tags: per, in
  • 77
    In tempi di crisi, oggi molto spesso si tende a rinunciare a tutto ciò che è superfluo. Eppure, nonostante le difficoltà economiche, a quanto pare le passioni rivestono ancora grande importanza nella vita di ognuno di noi. Il biglietto per un concerto o per un evento sportivo è qualcosa a…
    Tags: in, per, è, si
  • 72
    (di Paolo Luigi De Cesare) Festival di Cannes - Mentre il 67° Festival di Cannes volge al termine, ha chiuso i battenti ieri il Next Pavillion. Un piccolo occhio del Mercato di Cannes che guarda al futuro. Chiuso i battenti per modo di dire, parliamo di una tenda 5×5 al…
    Tags: per, in, ed, è, si
© 4ARTS - Tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione
Pubblicato da nel 23 ottobre 2015 alle ore: 16:54. Archiviato sotto Arte & Cultura. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>