Socialize

Davide Neve, vincitore Digithon con Aulab

Print Friendly, PDF & Email
Davide Neve, vincitore Digithon con Aulab

Davide Neve, vincitore Digithon con Aulab

Sono i vincitori della prima edizione di Digithon, con la loro startup, Aulab hanno vinto il premio della giuria con annesso assegno di 10.000 euro, 10K, come si direbbe nel linguaggio degli startuppari. Non sarà una grande cifra, soprattutto in rapporto a quelle che circolano nel mondo dell'innovazione, ma per una impresa di giovani, sono pur sempre un aiuto.
Abbiamo posto qualche domanda a Davide Neve, CEO di AULAB.

D: Ci puoi spiegare concretamente che cosa fate?

R: Noi ci occupiamo di formazione, in collaborazione con diverse strutture formative e anche con le imprese costruiamo e proponiamo corsi finalizzati a fornire le competenze necessarie per operare nel settore dell'innovazione e della nuova imprenditorialità. Volendo semplificare ulteriormente, possiamo dire che forniamo le competenze necessarie per trasformare le idee in imprese. Portiamo la cultura dell'innovazione nelle scuole e aiutiamo le imprese a farla

D: Avete anche una piattaforma, no?

R: Sì, certo. La piattaforma serve per proporre le idee di impresa elaborate dai nostri alunni. Grazie alla piattaforma molti dei nostri allievi sono riusciti a trovare dei finanziamenti e a diventare veri e propri imprenditori.

D: Mentre invece la fase formativa si svolge essenzialmente tramite incontri frontali in aula.

R: Sì, attualmente lavoriamo con otto regioni e con un numero altissimo di scuole e istituti formativi. Ascoltiamo e trasformiamo le loro esigenze in corsi. Siamo in grado sia di essere operativi nelle strutture che richiedono la nostra collaborazione, sia di ospitare i corsi in un nostro spazio, costruito dentro Impact Hub, il coworking aperto all'interno delle strutture della Fiera del Levante, a Bari.

D: Ritieni che la Puglia sia una terra ospitale per chi deve fare impresa, soprattutto nel terreno dell'innovazione?

R: Noi ci troviamo molto bene. Siamo una struttura giovane, molto attenta alla sostenibilità dei propri progetti, non abbiamo avuto bisogno di chiedere finanziamenti pubblici, fino ad ora abbiamo vinto, oltre a questo Digithon, anche un bando Valore assoluto, ma è bandito dalla Camera di Commercio di Bari. Inoltre fra le aziende che ci sostengono ci sono brand di grande rilievo, come Cisco, la Fondazione Cariplo, credo di poter affermare che siamo la dimostrazione che si può fare impresa anche in Puglia, con ottimi riscontri a livello nazionale.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 61
    CAP. III Due donne infelici Gregorinne è sveglia dall’alba. Quante volte ha provato a girarsi per cambiare posizione, ma solo dopo vari tentativi andati a vuoto ci è poi riuscita. Fa leva solo sulle sue braccia pur sapendo che neanche queste le danno tanta garanzia di forza, ma rappresentano le…
    Tags: per, si, non, in, i, come, nel
  • 60
    Il silenzio della campagna ci ha cullate in un sonno durato più di dieci ore. Mai successo. Mettiamo a bollire il latte stiracchiandoci e sbadigliando come fanno vedere in tv nelle pubblicità dei biscotti, e spalanco tutte le finestre perché mentre mangio pane, burro e marmellata fatta con le susine…
    Tags: in, si, ci, come, per, i, non, dei
  • 59
    A Kiev li considerano al pari dei terroristi. Loro, invece, ritengono di fare una battaglia giusta dalla parte giusta. Parliamo dei combattenti volontari che da ogni parte del mondo affluiscono ancora oggi nel Donbass.  Sono inquadrati nei reparti che difendono, o occupano, a seconda del punto di vista, i fragili confini delle autoproclamate…
    Tags: in, non, si, per, ci, i, dei
© 4ARTS - Tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione
Pubblicato da nel 8 luglio 2016 alle ore: 7:30. Archiviato sotto Interviste,Politiche Culturali. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>