Socialize

Michele Sollecito, vincitore Digithon con LiberBook

Print Friendly, PDF & Email
Michele Sollecito, vincitore Digithon con LiberBook

Michele Sollecito, vincitore Digithon con LiberBook

La loro è stata la startup più gettonata nella votazione on-line, votazione che influiva per il 30% sul giudizio finale. Stiamo parlando di LiberBook, una startup che sta lavorando su un progetto di piattaforma per fornire agli studenti gli strumenti necessari a costruire una tesi di laurea moderna ed efficace.
Abbiamo posto qualche domanda a Michele Sollecito, fra i fondatori di LiberBook.

D: ci puoi sintetizzare i punti di forza della tua piattaforma?

R: la piattaforma sarà dotata di un motore di ricerca capace di selezionare al meglio le risposte alle domande e alle necessità di ricerca degli studenti. Aiuterà chi ne usufruire ad orientarsi e a fare ricerche sempre più mirate ed efficaci. Ma naturalmente non si fermerà qui. Permetterà allo studente di inserire nelle proprie tesi tutti i materiali di supporto necessario e impaginerà al meglio il risultato finale. La piattaforma sarà anche dotata di un vero e proprio tutor digitale con il quale interagire.

D: a che punto siete?

R: per noi Digithon è stato un momento molto importante, per la prima volta abbiamo potuto esporre a un pubblico competente la nostra idea e devo dire che la risposta è stata molto confortante. Per ora non siamo ancora operativi, stiamo lavorando ai codici, ma andremo avanti con più fiducia.

D: avete fatto un calcolo di quanto avreste bisogno per andare on line?

R: sì, avremmo bisogno di risorse per 120.000 euro, tutto compreso, il lavoro dei tecnici e tutto quello che necessiterà per essere operativi.

D: Puglia e Startup. La vostra opinione? Ritenete che le imprese innovative abbiano il necessario supporto dalle istituzioni?

R: Sì, credo che la Puglia sia un ottimo posto per fare impresa innovativa. Intanto le risorse costano meno che in altre parti d'Italia pur non avendo niente da invidiare ai loro colleghi, ma anche le istituzioni sono presenti, basti pensare a Principi attivi, che se anche non era diretta essenzialmente per le imprese innovative, ha avuto il merito di risvegliare energie e di fornire occasioni di impiego al mondo giovanile. Poi credo che adesso proprio con Digithon abbiamo fatto un ulteriore importante passo avanti.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 66
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, non, per, più
  • 57
    Avete presente quei gattini, piccoli, appena nati, che giocano a fare la lotta fra di loro? Fanno tenerezza, vero? Eppure proprio attraverso quel gioco si preparano alla vita adulta, al momento in cui dovranno forse affrontare un combattimento vero, magari per la sopravvivenza. Ecco, assistendo alle quattro giornate di Digithon,…
    Tags: per, startup, non, è, i, digithon
  • 57
    A margine della recensione di Roberto Coghi su questo giornale (http://www.4arts.it/2015/02/23/lucrezio-de-seta-quartet/) abbiamo l’occasione di scambiare qualche idea col musicista romano. Cominciamo dalla fine, a volte serve… Lucrezio De Seta: sei un docente, sei un musicista, sei una persona attenta a quanto accade e che “gira intorno”: cosa sta accadendo alle…
    Tags: per, è, non, i, più
© 4ARTS - Tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione
Pubblicato da nel 11 luglio 2016 alle ore: 9:00. Archiviato sotto Interviste,Politiche Culturali. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>