Socialize

Banda larga, nuove opportunità per gli amanti del calcio

Print Friendly, PDF & Email


JOINT_LOGO
Nell’era della digitalizzazione dei contenuti, il tema delle connessioni super veloci è direttamente proporzionale alla possibilità dell’utente di potImmagine GalleriaImmagine galleria 3Immagine Galleria 21701LINKEMBLOG (1)er fruire di servizi ma ancor prima di contenuti. Ormai il fatturato di chi offre contenuti viaggia con cifre a più zeri che fa ben sperare. Offrire dunque una solida connessione a banda larga, soprattutto per i servizi in streaming, significa poter sviluppare al meglio visualizzazioni in full HD ed essere al passo con le più moderne tecnologie digitali. In questo contesto, l’AS Roma e Linkem SpA hanno annunciato un progetto esclusivo di collaborazione, chiamato “Partner of the future”, in partenza oggi con durata fino al 2019. Linkem S.P.A., l’operatore italiano leader nel settore della banda larga wireless, si propone di portare il servizio di connessione internet senza fili e senza linea fissa, per garantire l’accesso ad internet ad un numero sempre maggiore di famiglie e aziende a condizioni economiche sempre accessibili con offerte chiare e trasparenti. Questo proponimento è riscontrabile nelle parole dell’AD Davide Rota in merito all’annuncio della partnership: “Linkem è nata per costruire in maniera semplice ed accessibile il futuro di cui oggi – ed ogni giorno di più – facciamo esperienza: socializzare, divertirsi, lavorare, essere cittadini attraverso internet. Arrivata a coprire Roma con i propri servizi, Linkem ha deciso di puntare su una parte importante dell’energia della Capitale”. Tre sono i contenuti fondamentali e i temi portanti di questa partnership: collegare, futuro, passione. E questo a partire dal nome stesso dell’azienda: Linkem, da “link” che vuol dire collegare e unire. Questo fa Linkem: collega persone e storie attraverso la rete. E, come la passione per il calcio, è ponte tra persone, epoche e cultura. Grazie a Linkem i tifosi romanisti potranno godere di esperienze uniche e irripetibili di contatto e relazione con la squadra ed i suoi giocatori.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 67
    A margine della recensione sull’ultimo album del Pollock Project (Quixote, Tre Lune Records, Helikonia 2013), abbiamo l’occasione d’incontrare Marco Testoni. Questo il piacevole dialogo, abbastanza raro per un incallito intervistatore come il sottoscritto. Buona lettura. Immaginiamo di stare su un palco buio e tu sotto le luci di uno Spot.…
    Tags: è, in, l, per, più
  • 57
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, è, l, i
  • 55
    Intervista a Francesco Cataldo, in occasione del suo album Spaces (leggi la recensione) Qual è il significato del titolo che hai scelto per il tuo album? L’ idea di “Spaces”, in questo caso “spazi sonori”, mi ha sempre affascinato sin da quando ho cominciato a comporre. “Spazi” significa dare, donare…
    Tags: in, per, è, l, ed, i
Pubblicato da nel 20 gennaio 2017 alle ore: 21:25. Archiviato sotto Innovazione. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>