Socialize

Music Moves Europe per una legge europea sulla musica

Print Friendly, PDF & Email
Music Moves Europe per una legge europea sulla musica

Music Moves Europe per una legge europea sulla musica

Il presidente di Assomusica, Vincenzo Spera, anche quest'anno ha visitato Amburgo (Germania) in occasione del Reeperbahn Festival 2017. Una preziosa occasione per ritrovare e confrontarsi con i vecchi e nuovi partner su future opportunità di collaborazione. "Reeperbahn Festival" da anni è diventato un punto di riferimento per i rappresentanti di Assomusica, opportunità importante per confrontarsi sull’istituzione di un’organizzazione europea che possa difendere gli interessi di un settore molto importante per la filiera, ma troppo spesso danneggiato da differenti orientamenti politici a livello internazionale. Così, proprio nei giorni del festival, la Commissione Europea ha organizzato un workshop per rilanciare al meglio l'azione Music Moves Europe, iniziativa che prevede la circolazione della musica al livello europeo. “Con i membri della Comunità Europea Assomusica – dichiara il Presidente Spera - partecipa da circa 2 anni alla discussione e all'elaborazione del progetto. “Music Moves Europe”, passo necessario affinché si arrivi nel 2020 all'approvazione di una legge dedicata alla musica, che ancora l'Europa non ha e che è invece di fondamentale importanza per i benefici che può portare al settore, come già successo nel Cinema e nell’audiovisivo”. Lanciato per rafforzare il settore della musica europea, sviluppare la creatività e favorire la competitività dell'Europa, il progetto si è posto specifici obiettivi: promuovere l'innovazione; ampliare la diversità della musica europea; aiutare il settore ad adattarsi alla digitalizzazione. “Music Moves Europe” è una delle iniziative svolte nell’ambito di Europa Creativa, programma di finanziamento dell'UE che sostiene diverse attività. Tra questi i progetti interculturali, sviluppo delle reti professionali, piattaforme di supporto degli artisti etc. Un nuovo impegno è quello di sostenere European Border Breaker Awards (EBBA), il premio che celebra i nuovi artisti e riconosce il loro successo al livello europeo. Inoltre, il 24 settembre, si è svolto l’incontro tra i membri fondatori di European Live Music Association (ELMA) per definire le prime azioni prioritarie ed un calendario 2017-2018. ELMA è una rete formale che vede Assomusica come proponente e primo presidente, finalizzata alla rappresentanza degli interessi dell’intera filiera del live in Europa. Dopo aver investito molte risorse sull'accreditamento a livello europeo, Assomusica ha oggi i mezzi e la credibilità per ambire ad un coinvolgimento diretto nelle future fasi dei progetti in Europa, apportandoli anche in Italia. Di recente, Assomusica ha favorito la realizzazione della prima edizione della Milano Music Week, un atteso evento che si svolgerà dal 20 al 26 novembre prossimo. Il progetto nasce per potenziare e confermare la vocazione internazionale del tessuto artistico e produttivo italiano. “Sarà il primo passo per comprendere quale forza hanno queste iniziative al livello europeo e mondiale – aggiunge il presidente Spera - Milano Music Week diventerà quel forte punto di riferimento in Italia che ad oggi non esiste. La frequentazione di questi appuntamenti annuali nelle maggiori capitali europee, americane, in Canada, Australia e Giappone, confermano l’importanza di ciò che si è discusso al Milano Music Week. Mi aspetto ora una forte partecipazione.

Articoli che potrebbero interessarti

  • 60
    CAP. VII  Il pranzo di Aurore Anche se le sue camere mansardate sono vuote, Aurore si è alzata prima del solito. L’ansia di rivedere il suo Vincent e di impossessarsi di quel documento, l’ha tenuta sveglia quasi tutta la notte. Era da tanto che aspettava questo momento ma ora è…
    Tags: si, è, per, in, i
  • 60
    Cari lettori, inizia oggi una piccola, nuova avventura per 4ARTS: la pubblicazione di un giallo a puntate (un capitolo a settimana), firmato dalla nostra collaboratrice Annamaria Porrino. Nel pieno stile dell'autrice, si tratta di un lavoro accattivante, ricco di atmosfere e spunti di riflessione, che siamo certi apprezzerete. Buona lettura…
    Tags: per, in, si, è, i
  • 58
    Intervista a Francesco Cataldo, in occasione del suo album Spaces (leggi la recensione) Qual è il significato del titolo che hai scelto per il tuo album? L’ idea di “Spaces”, in questo caso “spazi sonori”, mi ha sempre affascinato sin da quando ho cominciato a comporre. “Spazi” significa dare, donare…
    Tags: in, per, è, musica, si, i
© 4ARTS - Tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione
Pubblicato da nel 28 settembre 2017 alle ore: 6:45. Archiviato sotto Economia,Europa,Politiche Culturali. Puoi lasciare una risposta o trackback a questo articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>